Mutui in Francia

Per richiedere un mutuo in Francia la Capitol consiglia ai suoi clienti la banca Entenial, uno dei più importanti istituti di credito francesi nel settore immobiliare.
Grazie a Entenial siamo infatti in grado di proporre offerte di prestito molto interessanti au un tasso veramente concorrenziale.

Di seguito vi elenchiamo le varie fasi per la costituzione di un dossier di richiesta mutuo.

Costituzione di un dossier

Per presentare un dossier di richiesta mutuo sono necessari i seguenti documenti:

  • domanda di credito, compilata con l’assistenza di un funzionario Capitol;
  • copia del compromesso dell’immobile che si intende acquistare;
  • fotocopia della carta d’identità;
  • certificato di residenza;
  • stato di famiglia;
  • eventuale regime matrimoniale;
  • dichiarazione dei redditi (modello unico se lavoratore autunomo o modello 730 se dipendente);
  • lettera della propria banca, intestata alla banca Entenial, nella quale si conferma la serietà e la solvibilità del correntista.

Formazione e conclusione del contratto

Dal momento della presentazione del dossier completo la banca avrà bisogno di una ventina di giorni per valutare la vostra pratica.
In caso di esito positivo vi sarà recapitata al vostro domicilio l’offerta di mutuo, che dovrete firmare e rispedire alla banca.
Trascorsi dieci giorni dal ricevimento della pratica da parte della banca, si potrà rogitare il bene dal notaio.
Dovrete inoltre aprire un conto corrente bancario in Francia che servirà per l’addebito delle rate di mutuo, per il pagamento delle tasse e delle utenze della vostra proprietà.

 

Finanziamenti fino al 70%

ESEMPIO 1: MUTUO DI € 25.000,00

DURATA ANNI TASSO VARIABILE RATA MENSILE
10 3,30 % 241,00
12 3,30 % 206,25
15 3,30 % 171,50

Tasso ancorato sul Tibeur 3 mesi, tasso interbancario offerto in euro (media mensile dell’ultimo mese civile). Questo tasso di referenza è aumentato in funzione del tariffario applicato. Mensilità ancorata sull’indice INSEE dei prezzi al compimento, serie Francia intera eccetto tabacco (con progressione minima dell’1% l’anno).
Il tasso effettivo globale è il tasso qui sopra, aumentato dell’incidenza al tasso dell’assicurazione, delle spese di apertura del credito (prelevate alla prima scadenza o in sei volte), come pure quelli relativi ai costi di costituzione delle garanzie. Ciò sarà precisato dell’offerta di prestito.

ESEMPIO 2: MUTUO DI € 50.000,00

DURATA ANNI TASSO VARIABILE RATA MENSILE
10 3,30 % 482,00
12 3,30 % 412,50
15 3,30 % 343,00

Tasso ancorato sul Tibeur 3 mesi, tasso interbancario offerto in euro (media mensile dell’ultimo mese civile). Questo tasso di referenza è aumentato in funzione del tariffario applicato. Mensilità ancorata sull’indice INSEE dei prezzi al compimento, serie Francia intera eccetto tabacco (con progressione minima dell’1% l’anno).
Il tasso effettivo globale è il tasso qui sopra, aumentato dell’incidenza al tasso dell’assicurazione, delle spese di apertura del credito (prelevate alla prima scadenza o in sei volte), come pure quelli relativi ai costi di costituzione delle garanzie. Ciò sarà precisato dell’offerta di prestito.

ESEMPIO 3: MUTUO DI € 78.000,00

DURATA ANNI TASSO VARIABILE RATA MENSILE
10 3,30 % 751,92
12 3,30 % 643,50
15 3,30 % 535,08

Tasso ancorato sul Tibeur 3 mesi, tasso interbancario offerto in euro (media mensile dell’ultimo mese civile). Questo tasso di referenza è aumentato in funzione del tariffario applicato. Mensilità ancorata sull’indice INSEE dei prezzi al compimento, serie Francia intera eccetto tabacco (con progressione minima dell’1% l’anno).
Il tasso effettivo globale è il tasso qui sopra, aumentato dell’incidenza al tasso dell’assicurazione, delle spese di apertura del credito (prelevate alla prima scadenza o in sei volte), come pure quelli relativi ai costi di costituzione delle garanzie. Ciò sarà precisato dell’offerta di prestito.

– La quota dell’assicurazione di decesso è del lo 0,30% l’anno del capitale versato per un mutuo ammortizzabile (0,48% per gli investimenti locativi).
ps: nelle rate in esempio è già compresa.
– Le spese di apertura del credito rappresentano l’1% del montante del credito (3‰ oltre 760.220 euro con un minimo di 533 euro).
– Il tariffario applicabile sarà quello in vigore alla data in cui l’Entenial notificherà il suo accordo di principio.
– il mutuatario dispone di un tempo di riflessione di 10 giorni. Se la vendita è subordinata al conseguimento del prestito e se questo non viene ottenuto, il venditore dovrà rimborsare lui stesso le somme versate.